La disperazione degli oppressi  (24.poe.13)

image

Con tristezza vedo troppe volte sul viso degli altri una disperazione disarmante,
Afflitti e oppressi da questo sistema.
Chi presterà loro soccorso?
Chi prenderà in carico la loro causa?
E troppe volte qualcuno dice: “A me non tocca,
Non mi riguarda, e quindi non è un problema mio”.
Intanto la disperazione permane nell’anima del nostro simile,
E purtroppo fa vittima anche l’innocente.
Gli domina i suoi sentimenti,
Gli tormenta i propri pensieri,
E alcune volte lo fa prigioniero di segrete troppo profonde.
E intanto penso che domani quel “disgraziato” potrei essere io,
Che ha tanto bisogno dell’attenzione e dell’amore del suo prossimo,
Di chi gli è simile.


@MaurizioTED

7 commenti

  1. Noi uomini alcune volte siamo controversi… L’empatia dovrebbe essere normale… Capire il dolore altrui significa anche comprendere il dolore che noi stessi potremmo provare un domani, cercando di evitarlo.. Invece alcune volte cosa facciamo? Fingiamo di non vedere per allontanare il dolore..

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...