Disumanità a Parigi  (29.poe.18)

parigi-torre-eiffel

Oh, mia povera Parigi cosa ti hanno fatto?

Perché ti hanno ridotto così?

Hai sofferto molto, troppo.

Lacrime amare hai dovuto ingoiare

E ancora una volta la disperazione ti è venuta a trovare.

Ritornerai allo splendore di prima?

Ritroverai la serenità?

Sei stata ferita con crudeltà indicibile.

 Ma raccogli le forze per far vivere un nuovo giorno ai tuoi piccoli.

Per riavvicinare ponti troppo lontani

Dal tuo viver quieto, rispettoso.

Oggi piangiamo con te,

speriamo per l’ultima volta.


@MaurizioTED

5 commenti

Rispondi a marghyperla Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...